Fiere Sposi

#BrideTrends 2015 {Nadia Manzato Couture}

Felicissime che finalmente sia uscita la sua nuova collezione, oggi a #BrideTrends2015, ospitiamo un talento Italiano: siamo orgogliose di presentarvi,  Nadia Manzato Couture.

Lo scorso anno abbiamo avuto modo di conoscela nel suo  atelier, facendo provare i suoi meravigliosi abiti a una nostra futura sposa (Valentina) e subito ci siamo rese conto del suo potenziale stilistico e della passione che mette nelle sue creazioni.

La nuova collezione è fantastica, un sapiente mix tra contemporaneo e dettagli vintage, con il tocco ironico e tutto pepe di Nadia. Adoriamo lo spirito bohemienne, le trasparenze per coprispalle e scollature, i volumi delle gonne, i crop top, gli immancabili pois, le cinturette in vita, i fiocchi.. difficile trovare un modello che non ci piaccia!

Che ne dite di scoprirla insieme?

2 3 4 5 6 7 8  10129  1110b  13 14 15 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26

MERAVIGLIOSA!
Vi auguriamo una buona giornata e vi aspettiamo per il prossimo appuntamento con #BrideTrends2015!

Elisa e Serena

DOTplan

 

Credits:

Abiti: Nadia Manzato Couture

Foto: Matrimoni all’italiana
Modella: Roberta Bosetti
Acconciatura e make-up: Paola Bianchera Hair&Make-Up

Annunci

Real wedding bianco e cioccolato {Romina+Alberto}

Romina e Alberto, ci avevano contattato solo per progettare le loro partecipazioni, ma si sa.. da cosa nasce cosa e gli è piaciuto il nostro modo di lavorare, quindi alla fine abbiamo realizzato tutto il set grafico del loro matrimonio: segnaposto, tableau mariage, bomboniere e bigliettini di ringraziamento.

Hanno scelto uno stile essenziale e sobrio, in total white con piccoli tocchi color cioccolato e qualche dettaglio verde mela.

La ricerca dell’essenziale, un romantico matrimonio elegante e etereo, fatto di sorrisi e di nostre piccole soddisfazioni che crescono piano piano.

Grazie Romina e Alberto per esservi affidati a noi.

Romina+Alberto (19)

Elisa e Serena

DOTplan
Photo Romina B.

Je t’aime_Open day @Molino dell’Olio

Armate di biglietti da visita e navigatori, domenica 30 marzo siamo andate al Open Day “JE T’AIME” organizzato dal Mureen da l’olíí (Mulino dell’Olio) a Viggiù.

Abbiamo deciso di approfittare di questa bella idea per vedere la location, oramai da tempo nella ToDoList dei posti da visitare e di conoscere altri fornitori presenti durante l’esposizione.

Ci siamo ritrovate in una struttura country-chic, tra prati e ruscelli, un rustico con varie possibilità di accoglienza: è perfetta per matrimoni intimi, con un mood campestre e allo stesso tempo raffinato. Nei vari ambienti, erano presenti alcuni professionisti del settore che hanno allestito esposizioni con le loro produzioni.

Il filo conduttore della giornata, le variazioni cromatiche del rosa.

2014-03-30 10.47.45

Erano presenti: Nicolini Banqueting&Catering, Maison du Mariage, confetteria Ernesto Brusa, trucco e acconciatura Cristina Donato della Compagnia della Bellezza, WeddingDogSitter di Varese Mari Crea Prhotography, wedding stationery  Avenue des Fleurs, decorazioni floreali Betti Calani, bomboniere e ricami Belen Jimenez, cake designer La glassa delle fate e wedding planner Un giorno un sogno.

2014-03-30 11.05.34

2014-03-30 11.14.47

2014-03-30 10.51.21 2014-03-30 11.09.48 2014-03-30 11.55.50 2014-03-30 11.54.42 2014-03-30 11.14.55

Domenica è stata una bellissima iniziativa, che a differenza di altre, ha lasciato un segno per lo stile e la ricerca delle proposte per gli sposi: tra tutti ci hanno maggiormente colpito le ragazze de La Maison du Mariage, brave, capaci e coraggiose!(speriamo di riuscire a parlarvene presto)

20140330_114925 20140330_114940-1 20140330_115031-1

 

Ringraziamo lo staff del Mureen da l’olíí per averci ospitate.

Elisa e Serena

Milano Sposi {la fiera sposi rimasta agli anni ’90}

Sapevamo quello al quale saremmo andate in contro, non si scappa: la fiera degli sposi “MilanoSposi” al Mediolanum Forum di Milano, si è confermata pienamente nella sua nomea.
Una grande fiera degli sposi.

Si , degli sposi degli anni ’90, però.
Al di là dei gusti, che ti piaccia più uno stile moderno, shabby, country, retrò, etc, l’esposizione è rimasta ferma a vent’anni fà. Non vogliamo essere polemiche, il mood classico è vero, non stanca mai, ma c’è bisogno di un rinnovamento, di pulizia, cosa che proprio non abbiamo visto.
Dagli abiti a meringhe (sempre più pieni e ricchi che non sai neanche dove cominciano e finiscono) a location appariscenti con menù chilometrici, da ansia, per non parlare degli allestimenti. La ciliegina, le bomboniere argento e i fiori finti.

Ma il problema è un’altro; I visitatori erano molti, tutti pronti a ingaggiare e scegliere i fornitori per il loro matrimonio, tutti inconsapevoli (o no?) e fermi come gli espositori a vent’anni fa. Mi chiedo, stiamo forse sbagliando? Cosa piace agli sposi? Ci proponiamo verso una clientela di nicchia e siamo fuori target?

Più ci guardiamo intorno, più ci sembra non di essere disallineate e immobili alle nuove tendenze (come in tutto è fondamentale una buona dose di autocritica, ci aiuta a drizzare la rotta). Siamo diversi, non a tutti piacciono gli stessi stili, ma la ricerca e la cura per i dettagli, sono un’altra cosa, rispetto a quello che abbiamo visto.

Qualche fornitore coraggioso però c’era e noi ci teniamo a farvelo conoscere: su tutti abbiamo apprezzato lo stand del brand Matthan Gori, un atelier di abiti rigorosamente sartoriali, su misura, ispirati agli anni’20 e ’30, se vi piace il mood vintage, non fatevelo scappare.

Un altro stand che ci ha colpito per come si è proposto, è stato quello della Sartoria della musica, una realtà di alto profilo, che si occupa di intrattenimento per cerimonie: professionali, stilisticamente puliti e bravi con la “B” maiuscola.

Esposizioni come queste ti fanno pensare, sviscerare,  capire se sei sul “pezzo” giusto, oppure no.

Credo comunque sarà difficile andarci un’altra volta, nonostante sia stata d’aiuto per capire cosa non volgiamo essere e fare.

Si, un pò polemiche, ma sempre propositive, vi salutiamo!

Elisa e Serena